|

lunedì 9 settembre 2013

Edema alle dita: nuovo elemento per una diagnosi precoce di sclerodermia?

Recente studio EULAR identifica la presenza di dell’edema digitale quale sintomo precoce delle forme di sclerodermia in fase iniziale.

edema digitale

La presenza di edema alle dita, o “dita a salsicciotto” potrebbe rappresentare un nuovo indicatore diagnostico per il riconoscimento delle forme iniziali di sclerodermia.

Questa la conclusione di un recente studio EULAR (European League Against Rheumatism) condotto dal gruppo EUSTAR (Scleroderma Trials and Research Group) che ha investigato l’incidenza di numerosi elementi diagnostici convalidati e da validare in un vasto campione di pazienti affetti da fenomeno di Raynaud (RP). 

In totale, gli autori hanno analizzato i dati relativi a 469 individui RP partecipanti allo studio VEDOSS (Very Early Diagnosis of Systemic Sclerosis). Ebbene, I ricercatori hanno potuto constatare che il 68% dei pazienti erano positivi per la presenza di anticorpi anti-nucleo (ANA).

I soggetti RP ANA positivi presentavano inoltre con maggiore frequenza edema alle dita rispetto ai soggetti ANA, oppure ne avevano sofferto in passato, e inoltre erano chiaramente caratterizzati da quadri capillaroscopici ungueali riconducibili al pattern di tipo sclerodermico (SSc pattern).

Non solo, nei soggetti ANA RP veniva anche più frequentemente riscontrata la presenza di telangectasie, ulcere digitali in corso e ferrite cutanee. Queste tre caratteristiche erano presenti simultaneamente nel 38% dei pazienti ANA e, a detta del team medico, rappresenterebbero un chiaro campanello d’allarme indicante la presenza di una forma di sclerodermia in fase iniziale.

La presenza di edema alle dita veniva, infine riscontrata nel 23% dei soggetti ANA RP, dei quali una significativa percentuale presentava un chiaro quadro capillaroscopico sclerodemico.

In conclusione, la presenza di edema alle dita potrebbe sembrerebbe costituire, in aggiunta ad altri fattori meglio caratterizzati, un importante segno indicante la possibie esistenza di una forma iniziale precoce di sclerosis sistemica nei pazienti caratterizzati da fenomeno di Raynaud.

Source:Minier T, Guiducci S, Bellando-Randone S et al. Preliminary analysis of the Very Early Diagnosis of Systemic Sclerosis (VEDOSS) EUSTAR multicentre study: evidence for puffy fingers as a pivotal sign for suspicion of systemic sclerosis. Ann Rheum Dis.