|

martedì 18 settembre 2012

Danno microvascolare evolve in modo distinto nella dermatomiosite e nella sclerodermia

Le due patologie autoimmuni condividono un danno microvascolare che evolve però in modo distinto, così rivela una recente indagine capillaroscopica.

dermatomiosite scleroderma capillaroscopia

Lo studio è stato condotto dai ricercatori del dipartimento di reumatologia dell’Università Politecnica delle Marche, Ospedale Carlo Urbani.

Gli autori hanno analizzato in modo strettamente sequenziale le alterazioni dell’architettura e della morfologia capillare che si producono nel corso della sclerosi sistemica e nella dermatomiosite servendosi dello strumento videocapillaroscopico.

In totale sono stati condotti quattro esami a distanza di un mese ciascuno su sei pazienti con dermatomiosite e 9 con sclerosi sistemica. L’esame ha tenuto in considerazione quattro campi consecutivi bilaterali per ciascun dito (dal secondo al quinto). In seguito, sono state selezionate le immagini migliori e quindi analizzate in sequenza, in modo tale da osservare le alterazioni che si producevano nel tempo a livello dei singoli capillari. Le seguenti anomalie sono state riscontrate con maggiore frequenza: capillari allargati in modo omogeneo, capillari giganti, capillari allargati irregolarmente, microemorragie, microaneurismi e fenomeni di angiogenesi. Gli autori hanno anche valutato la densità capillare.

Dall’analisi è quindi emerso un progressivo cambiamento delle seguenti anomalie nei soggetti affetti da dermatomiosite e non in quelli con scleroderma: microemorragie, aree avascolari, neoangiogenesi, microaneurismi e capillari irregolarmente allargati. Nessuna differenza significativa è stata invece osservata per quanto riguarda i capillari omogeneamente allargati, capillari giganti e capillari intrecciati.

Lo studio, seppur preliminare, ha delineato una situazione di evoluzione costante nella morfologia e densità capillare nei soggetti affetti da dermatomiosite. Questa situazione non era invece riscontrabile nel caso della sclerodermia. Tuttavia, per confermare queste osservazioni si richiedono ulteriori studi basati su campioni più numerosi di pazienti.

Source:De Angelis R, Cutolo M, Gutierrez M et al.Different microvascular involvement in dermatomyositis and systemic sclerosis. A preliminary study by a tight videocapillaroscopic assessment. Clin Exp Rheumatol. 2012